Orari apertura: Lun - Ven 8.30/13.00 - 15.00/18.00

Seguici su:

CONDIZIONI DI VIAGGIO

CONDIZIONI DI VIAGGIO

PREMESSA

Le presenti condizioni di viaggio disciplinano il servizio di trasporto passeggeri in ambito nazionale ed internazionale

effettuato dalla: E.T.A.C. s.r.l. Via San Cosimo, 2 – 82100 BENEVENTO

Le condizioni di viaggio possono essere consultate sul sito internet www.etacsrl.it

 

ART.1 OBBLIGO DI TRASPORTO PASSEGGERI A BORDO BUS

La “ETAC SRL” si impegna a trasportare la persona munita di valido titolo di viaggio sulla tratta acquistata

. E’ severamente proibito il trasporto di:

  • Merci pericolose, materiali esplosivi o infiammabili;
  • Il passeggero può portare con sé animali domestici di piccola taglia purché dotati di apposito “trasportino” ed in modo da non arrecare disturbo e molestia agli altri passeggeri, eccezion fatta per i cani guida da accompagno dei passeggeri non vedenti per i quali la Legge 14 febbraio 1974, n. 37 stabilisce che il soggetto privo di vista ha diritto di farsi accompagnare dal proprio cane-guida nei suoi viaggi su ogni mezzo di trasporto pubblico, senza dover pagare per l'animale alcun biglietto o sovrattassa

In caso di violazione di dette prescrizioni, si potrà legittimamente rifiutare il trasporto.

 

ART.2 INFORMAZIONI DI VIAGGIO

La “ETAC SRL” garantisce l’informazione sui propri servizi di linea. Il programma di esercizio di tutte le linee potrà inoltre subire riduzioni/intensificazioni/modifiche di orari nei periodi di Natale, Capodanno e Pasqua e nel periodo non scolastico.

Le informazioni vengono fornite per mezzo dell’orario ufficiale, sul sito www.etacsrl.it, sugli autobus e allo sportello al pubblico presso la sede della ETAC srl.

 

-Dal Lunedì al Venerdì dalle 8,30 alle 12,45 e dalle 15,30 alle 17,30;

E’possibile ottenere informazioni relative a:

  • Condizioni di viaggio
  • Orari e costi
  • Modifica di linee, soppressione di corse, etc.
  • Eventuali interruzioni o ritardi del servizio
  • Procedure per reclami, annullamento titoli, rimborso.

 

ART.3 NORME COMPLEMENTARI DI BORDO

3.1 E’ fatto obbligo al passeggero di:

-) conformarsi alle prescrizioni di viaggio in materia di polizia, sanità, dogana, autorità amministrative, alle norme sanitarie, etc.;

-) attenersi alle avvertenze, agli inviti e alle disposizioni del personale di bordo emanate per la sicurezza e regolarità del servizio;

-) restare seduto quando l’autobus è in movimento;

-) non fumare a bordo dell’autobus, sia nell’abitacolo che negli spazi chiusi (toilette), ivi comprese le sigarette elettroniche;

-) non consumare alcolici o sostanze in genere che possano alterare le proprie capacità psicomotorie;

-) tenere una condotta improntata alle regole del buon comportamento;

-) usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da lui dipenda, sulla propria sicurezza ed incolumità delle persone e dei bagagli che siano sotto la sua custodia;

3.2 Il passeggero non è ammesso al viaggio, e nel corso del viaggio stesso può essere allontanato, senza diritto al rimborso del prezzo pagato per il biglietto, nel caso in cui rappresenti pericolo per la sicurezza dell’attività dell’autolinea e dei passeggeri, o arrechi grave disturbo agli altri passeggeri.

3.3 Il passeggero è responsabile nei confronti della “ETAC SRL” per qualsiasi danno arrecato all’autobus;

in caso di danneggiamento volontario, la “ETAC SRL” si riserva la facoltà di sporgere eventuale denuncia a norma di legge.

3.4 Il passeggero ha la responsabilità di:

  1. a) custodire con attenzione il titolo di viaggio per evitare la perdita, la distruzione ed il furto.

 

ART. 4 TITOLI DI TRASPORTO

4.1 Introduzione

Il passeggero ha diritto al servizio trasporto da parte della “ETAC SRL” solo se in possesso di valido titolo di viaggio per la tratta, la data e l’orario di partenza indicati. Non sono ammesse variazioni di località di salita e/o discesa o inversione di percorso. Il passeggero non ha pertanto diritto ad un servizio di trasporto diverso da quello indicato sul titolo di viaggio.

Il biglietto può essere richiesto per un singolo viaggio o per un viaggio di andata e ritorno. Il titolo di viaggio riporta tutte le indicazioni necessarie a definire il contenuto del contratto di trasporto. Al momento dell’acquisto del titolo di viaggio, il passeggero è tenuto a verificare immediatamente l’esattezza dei dati in esso riportati.

 

4.2 Condizioni di utilizzo:

Il titolo di viaggio:

  • deve essere esibito all’atto della salita sull’autobus e ad ogni richiesta del personale di bordo per il controllo ;
  • è valido per il giorno e la corsa indicata;
  • è valido solo se è integro e completo in ogni sua parte:

4.3 Non utilizzabilità del titolo di viaggio:

Il titolo di viaggio non è utilizzabile, quindi il passeggero non ha diritto al trasporto né può pretendere di proseguire il

viaggio, nel caso in cui:

  • il titolo di viaggio sia stato abusivamente ceduto o commercializzato;
  • il prezzo del trasporto non sia stato pagato in tutto o in parte;
  • il passeggero non disponga di un valido documento di identificazione valido ad attestare la corrispondenza

fra la propria persona ed il nominativo riportato sul titolo di viaggio.

4.4 Regolazione a bordo del titolo di viaggio

Il passeggero deve essere in possesso di valido titolo di viaggio per la data e la tratta di partenza. Se sprovvisto, dovrà regolarizzare la propria posizione a bordo mediante pagamento del titolo di viaggio a tariffa ordinaria. Il passeggero è tenuto a pagare a bordo dell’autobus tutti gli importi dovuti di cui sopra. In caso contrario e qualora non fosse possibile la sua identificazione, il personale della “ETAC SRL” avrà il diritto di sospendere il trasporto, invitando il passeggero ad abbandonare l’autobus alla prima successiva idonea fermata. Se del caso e laddove fosse necessario, potrà essere richiesto l’intervento dell’Autorità di Polizia.

4.5 Furto- smarrimento del titolo di viaggio:

In caso di furto o smarrimento del titolo di viaggio, è possibile viaggiare solo previa consegna al personale di bordo

una certificazione che attesti l’avvenuto furto o smarrimento del titolo, con allegato valido documento d’identità.

4.6 Tipologia dei titoli di viaggio

Il biglietto può essere acquistato per un singolo viaggio (corsa semplice) o per un viaggio di andata e ritorno. Sono inoltre previsti abbonamenti mensili o quindicinali.

 

ART.5 BAGAGLIO

5.1 Il passeggero ha diritto al trasporto gratuito di un bagaglio a mano di dimensioni massime di cm 50x30x25 e di peso non superiore a kg 5 da collocare, nell’apposita cappelleria all’interno dell’autobus o negli appositi vani.

5.2 Il passeggero ha altresì diritto al trasporto gratuito di ulteriori bagagli purché riposti nella bauliera/bagagliaio dell’autobus.

5.3. Oggetti contenuti nel bagaglio - È fatto divieto al passeggero di collocare nel bagaglio cose che possano arrecare danno quali merci o sostanze pericolose e nocive, materiale infiammabile e liquidi in genere. Il vettore si riserva di rivalersi sul viaggiatore per eventuali danni cagionati a terzi e/o ad altri bagagli dal contenuto del suo bagaglio.

In caso di violazione di dette prescrizioni constate al momento della partenza, il vettore potrà legittimamente rifiutare il trasporto.

È vietato trasportare nel bagaglio stivato, oggetti di elevato valore, Il vettore non risponde del loro deterioramento o smarrimento, salvo ne sia stata fatta consegna al vettore con apposita dichiarazione di valore.

5.4 La responsabilità del bagaglio

Salvo quanto disposto dal successivo art. 9, il vettore è responsabile della perdita e delle avarie del bagaglio che gli è stato consegnato chiuso entro il limite massimo di euro 6,20 per chilogrammo o della maggiore cifra risultante dalla dichiarazione di valore del passeggero ed accettata dal vettore. Se il peso del bagaglio del passeggero non viene registrato, si ritiene che esso non superi il peso massimo consentito di Kg. 20.

Per i bagagli e gli oggetti non consegnati, il vettore non è responsabile della perdita o delle avarie se non quando il passeggero provi che le stesse sono state determinate da causa imputabile al vettore stesso.

 Il passeggero – nell’ambito della normativa sopra richiamata ed entro i limiti ivi precisati – avrà diritto al risarcimento dei soli danni che risultano provati. La perdita o le avarie devono essere fatte constatare, a pena di decadenza, al momento della riconsegna, se trattasi di perdita o di avarie apparenti, ovvero entro tre giorni, se trattasi di perdita o di avarie non apparenti.

5.5 Il viaggiatore è tenuto personalmente a curare il ritiro del bagaglio recuperato presso l’ufficio assistenza che gli verrà comunicato.

 

ART. 6 DIRITTI DEI PASSEGGERI CON DISABILITA’ O A MOBILITA’ RIDOTTA

ETAC srl garantisce il trasporto di passeggeri con disabilità ed a mobilità ridotta senza costi aggiuntivi, salvo ragioni di sicurezza e nel caso in cui la configurazione del veicolo o delle infrastrutture non permettano di trasportare tale persona in condizioni di sicurezza o concretamente realizzabili, in tal caso ETAC srl comunica immediatamente le ragioni alla persona con disabilità o a mobilità ridotta.

Se i problemi di sicurezza sopra indicati, per i quali al passeggero in questione viene rifiutato l’imbarco, possono essere risolti dalla presenza di una persona in grado di fornire l’assistenza necessaria, il passeggero può chiedere di essere accompagnato da una persona di sua scelta a titolo gratuito. Per cui la necessità di assistenza del passeggero deve essere comunicata all’Azienda prima che vengano effettuati i biglietti.

L’Azienda fornisce l’assistenza alle persone con disabilità o a mobilità ridotta a condizione che:

  1. a) la necessità di assistenza della persona sia comunicata all’Azienda con un preavviso di almeno trentasei ore; e
  2. b) la persona interessata si presenti al punto indicato:

- a un’ora stabilita precedentemente dall’Azienda che non preceda di più di sessanta minuti l’orario di partenza pubblicato, a meno che Azienda e passeggero non abbiano concordato un termine più breve; o,

- qualora non sia stato stabilito un orario, almeno trenta minuti prima dell’orario di partenza pubblicato.

Inoltre, le persone con disabilità o a mobilità ridotta devono notificare all’Azienda le esigenze specifiche per il posto a sedere al momento della prenotazione o dell’acquisto anticipato del biglietto. In mancanza di notifica dell’esigenza di assistenza, l’Azienda compirà ogni ragionevole sforzo per assicurare che l’assistenza sia fornita in modo tale che la persona con disabilità o a mobilità ridotta possa, in sicurezza, salire a bordo del servizio in partenza, prendere il servizio in coincidenza o scendere dal servizio in arrivo per il quale ha acquistato il biglietto.

Qualora a una persona con disabilità o a mobilità ridotta, in possesso di biglietto, che abbia notificato le proprie esigenze di assistenza venga rifiutato il permesso di salire a bordo, e all’eventuale accompagnatore qualora ne abbia diritto, l’Azienda darà la possibilità di scegliere tra:

  1. a) il diritto al rimborso e, se del caso, il ritorno gratuito al primo punto di partenza, come indicato nel contratto di trasporto, non appena possibile; e
  2. b) tranne quando non è praticabile, il proseguimento del viaggio o il reinstradamento con servizi di trasporto alternativi ragionevoli fino alla destinazione indicata nel contratto di trasporto.

Nelle stazioni designate dal Ministero, l’Azienda, nell’ambito delle proprie competenze, presta gratuitamente assistenza alle persone con disabilità o a mobilità ridotta garantendo l’assistenza e le misure necessarie per consentire alle persone con disabilità e alle persone a mobilità ridotta di viaggiare in sicurezza.

A bordo dei propri autobus l’ETAC srl presta l’assistenza necessaria per consentire alle persone con disabilità e alle persone a mobilità ridotta di ottenere le informazioni essenziali relative al viaggio in formati accessibili, qualora richieste, e salire e scendere durante le pause di un viaggio, solo se è disponibile a bordo altro personale oltre al conducente.

È inoltre previsto il risarcimento (pari al costo della riparazione o sostituzione) da parte del vettore in caso di perdita o danneggiamento di attrezzature per la mobilità (sedie a rotelle e altri dispositivi di assistenza) ascrivibili al vettore.

Se necessario, il vettore si adopera nei limiti del possibile per sostituire temporaneamente la perdita o l’attrezzatura per la mobilità perduta o danneggiata.

 

 

 

 

ART.7 DIRITTI DEL PASSEGGERO IN CASO DI CANCELLAZIONE O RITARDO

7.1. Continuazione, reinstradamento e rimborso

In caso di servizi regolari nazionali per cui la cui distanza prevista del servizio sia inferiore a 250 Km, ETAC srl opera come segue:

Nell’ipotesi in cui il servizio di trasporto pubblico subisce una cancellazione o un ritardo, alla partenza dal capolinea o da una fermata, superiore a sessanta minuti per i servizi di trasporto regionale o locale, o a trenta minuti per i servizi di trasporto pubblico svolti in ambito urbano, tranne che nei casi di calamità naturali, di scioperi e di altre emergenze imprevedibili, i passeggeri hanno comunque diritto al rimborso del prezzo del biglietto da parte del vettore. Il rimborso è pari al costo completo del biglietto al prezzo a cui è stato acquistato. Per i titolari di abbonamento, il pagamento è pari alla quota giornaliera del costo completo dell’abbonamento, fermo restando il rispetto delle regole di convalida secondo modalità determinate con disposizioni del gestore. Il rimborso è corrisposto in denaro, a meno che il passeggero non accetti una diversa forma di pagamento.

 

7.2. Diritto all’informazione

In caso di cancellazione o ritardo alla partenza di un servizio regolare, l’Azienda informa quanto prima della situazione i passeggeri in partenza dalla stazione e comunque non oltre trenta minuti dopo l’ora di partenza prevista, e comunica l’ora di partenza prevista non appena tale informazione è disponibile.

Se i passeggeri perdono un servizio di trasporto in coincidenza in base all’orario a causa di una cancellazione o di un ritardo, l’Azienda compie sforzi ragionevoli per informare i passeggeri interessati in merito a collegamenti alternativi. Tali informazioni vengono assicurate in formati accessibili alle persone con disabilità o a mobilità ridotta.

 

ART. 8 RISARCIMENTO E ASSISTENZA IN CASO DI INCIDENTE

Durante il servizio di trasporto, i passeggeri hanno diritto ad un risarcimento per il decesso, lesioni personali nonché per la perdita o il danneggiamento del bagaglio dovuti a un incidente derivante dall’utilizzo di autobus. Per le condizioni e l'importo del risarcimento si rimanda alla legislazione nazionale applicabile ed all’art. 7 del Regolamento (UE) n.181/2011. Non è previsto alcun risarcimento od indennizzo automatico. Il passeggero – nell’ambito della normativa sopra richiamata ed entro i limiti ivi previsti avrà diritto al risarcimento dei soli danni che risultino provati.

A seguito d’incidente derivante dall’utilizzo di autobus, il vettore presta un'assistenza ragionevole e proporzionata per le esigenze pratiche immediate del passeggero a seguito dell’incidente stesso. Tale assistenza comprende, ove necessario, sistemazione, cibo, indumenti, trasporto e l’agevolazione della prima assistenza. L’assistenza prestata non costituisce riconoscimento di responsabilità.

 

ART. 9 INFORMAZIONE E RECLAMI

9.1. Informazione sul viaggio

Tutti i passeggeri che viaggiano mediante servizi di autobus regolari hanno diritto a ricevere informazioni adeguate per tutta la durata del viaggio. Tali informazioni includono i diritti dei passeggeri ad essi conferiti dal Regolamento (UE) n.181/2011 ed i dati necessari per contattare gli organismi nazionali responsabili del controllo.

Ove possibile, tali informazioni sono fornite, su richiesta, in formati accessibili, con particolare attenzione alle esigenze delle persone con disabilità ed alle persone a mobilità ridotta.

9.2. Segnalazione disservizi

Per segnalazione si intendono eventuali suggerimenti, osservazioni, proposte, consigli e quant’altro possa essere utile a capire le esigenze dei clienti al fine di migliorare, se possibile, i servizi offerti. La segnalazione può essere inoltrata da chiunque vi abbia interesse.

La segnalazione può essere inoltrata all’Azienda tramite i seguenti canali:

- inoltrando la segnalazione tramite posta ordinaria all’indirizzo ETAC srl  Via San Cosimo, 2 – 82100 BENEVENTO

- Fax 082447081

- Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Al fine di poter eventualmente dare riscontro alle segnalazioni inoltrate, il cliente deve indicare, oltre alle proprie generalità ed indirizzo, chiaramente la segnalazione con tutti gli elementi utili. L’Azienda garantisce la riservatezza dei dati personali, così come previsto dal Regolamento UE 679/2016.

 

9.3. Reclami per violazione dei diritti del passeggero

Per reclamo si intende ogni atto con cui un cliente (oppure il legale o l’associazione di consumatori che lo rappresenta) chiaramente identificabile contesta in forma scritta all’Azienda un suo comportamento o un’omissione.

L’Azienda dispone di un sistema per il trattamento dei reclami che il passeggero può presentare, tramite i seguenti canali:

- inoltrando la segnalazione tramite posta ordinaria all’indirizzo ETAC srl  Via San Cosimo, 2 – 82100 BENEVENTO

- Fax 082447081

- Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I passeggeri possono trasmettere un reclamo alla ETAC srl entro tre mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio regolare. Entro quindici giorni dal ricevimento del reclamo il vettore notifica al passeggero che il reclamo è accolto, respinto o ancora in esame. ETAC srl fornirà una risposta definitiva entro tre mesi dal ricevimento del reclamo.

I suddetti termini non si applicano alle questioni relative al risarcimento in caso di decesso, lesioni personali o danni e perdite di bagagli in caso di incidenti.

9.4. Reclamo in seconda istanza all’Autorità di regolazione dei trasporti

Il passeggero, dopo aver presentato in prima istanza un reclamo all’Azienda, e dopo che siano trascorsi novanta giorni dalla presentazione, può presentare un reclamo all'Organismo nazionale responsabile dell’applicazione della disciplina in materia di diritti dei viaggiatori in merito a presunte violazioni di quest’ultima. Per i servizi di linea di competenza locale (regionale, comunale) i reclami possono essere inoltrati anche alle sedi locali dell'Autorità che faranno da tramite con la sede nazionale.

L'organismo nazionale per l'applicazione del regolamento sui diritti dei passeggeri può essere contattato con le seguenti modalità:

Autorità di Regolazione dei Trasporti Via Nizza 230, 10126 Torino

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

ART. 10 NORME DI CHIUSURA E FORO COMPETENTE

Per tutto quanto non espressamente previsto dalle presenti Condizioni Generali di Trasporto, si rimanda alle norme del Codice Civile in quanto applicabili, nonché la normativa di settore.

È facoltà dell’Azienda modificare ed integrare in qualsiasi momento le presenti Condizioni Generali di Trasporto. Le presenti Condizioni Generali di Trasporto aggiornate e vigenti saranno in ogni caso sempre a disposizione dell’utenza presso le rivendite autorizzate e sul sito www.etacsrl.it .

Per ogni controversia sarà competente il foro di Benevento.

Ultimo aggiornamento dicembre  2018