Retribuzioni inalterate e stabilità lavorativa per i dipendenti: dai sindacati plauso all’Etac

Retribuzioni inalterate e stabilità lavorativa per i dipendenti: dai sindacati plauso all’Etac Featured

Filt Cgil,  Fit Cisl e Uil Trasporti “accolgono con favore ed approvano la decisione della società autolinee E.T.A.C. srl di Benevento di non accedere agli ammortizzatori sociali nonostante la delicata fase di emergenza sanitaria  dovuta al Coronavirus che ha comportato gravi e dolorose conseguenze a tutti i settori economici, non di meno al trasporto pubblico locale.

Pur dovendo subire drastici cali degli introiti da tariffa, in più sostenere ulteriori oneri per manutenzioni, pulizie straordinarie, sanificazioni di impianti e bus, dotazioni di dispositivi e materiali per una corretta e sicura esecuzione del servizio, l’ azienda E.T.A.C. in continua e costante  interlocuzione con le organizzazioni sindacali, – continuano le sigle – ha ritenuto di mantenere in forza  i propri dipendenti, assicurando loro stabilità e persistenza del lavoro e garanzia di retribuzioni inalterate, senza alcuna perdita. Con questa azienda si sono sempre avute buone relazioni industriali, sebbene, ci siano stati momenti di legittime differenziazioni. Soprattutto, in questo momento particolarmente delicato, si sono ricercate, in maniera sinergica, soluzioni che soddisfacessero le esigenze dell’impresa, così come i bisogni, le necessità e le tutele dei lavoratori.

Da questo modello di compartecipazione e negoziazione – prosegue la nota – è necessario ripartire dal nostro territorio, con la prospettiva e l’auspicio di avere controparti di questa altezza e sensibilità e non solo imprenditori indifferenti e impassibili che si preoccupano del mero profitto.

Questo provvedimento viene particolarmente apprezzato dalle sigle visto che l’E.T.A.C., in solitaria e in direzione contraria da altre aziende associate, – concludono i sindacati – ha preso questa decisione che salvaguardia i lavoratori, la continuità del servizio e la corretta gestione delle procedure dovuta a questa terribile emergenza del Covid-19″.

Recenti